logotype

Armentano su convegno internazionale La Forza Degli Anni: "“Questa amministrazione ha messo a disposizione un milione di euro per la cura degli anziani più fragili”

Palazzo Vecchio ha aperto le porte per il convegno internazionale “La Forza degli Anni”, promosso a Firenze dalla Comunità di Sant'Egidio, in collaborazione con l'Arcidiocesi e con il Comune, nel Salone dei Cinquecento e nella Sala d'Arme. Un evento dove gli anziani sono stati protagonisti – ha sottolineato il Presidente Commissione Politiche sociali e della salute, sanità e servizi sociali Nicola Armentano – perché gli anziani sono la nostra memoria e, in molte occasioni, la nostra forza, soprattutto quando ci ricordano il passato. E' stato emozionante ascoltare figure come artigiani, casalinghe, sarte che hanno fatto la storia di questo Paese. Persone che hanno assistito anche all'eccidio di Sant'Anna di Stazzema. L'anziano è un elemento cardine della nostra società. Questa amministrazione ha messo a disposizione un milione di euro per la cura degli anziani più fragili. Occorre garantire i servizi agli anziani e questo lo può fare la Società della Salute. Mantenere attivi gli anziani – ha aggiunto il presidente Nicola Armentano – vuol dire non solo preservare la loro memoria ma mantenere anche una loro autonomia intellettuale”. "Vorrei chiudere con il messaggio che Papa Francesco ha inviato all'incontro internazionale "La Forza degli anni. Senza sogni si invecchia davvero" perché sono emblematici del senso dell'iniziativa. "Agli anziani appartiene la speciale vocazione della memoria e dei sogni, da offrire alle giovani generazioni", perché queste "imparino ad avere visioni da custodire e realizzare, contribuendo ad edificare un mondo migliore, nel quale sia superata la cultura dominante dello scarto". Queste frasi - ha concluso il presidente Armentano - confermano che si possono dare molti frutti, frutti di vera felicità, anche da anziani".