logotype

Armentano su nuova Fondazione Mondonico: “Firenze le sia accanto operativamente”

“Da qualche giorno è nata la Fondazione Emiliano Mondonico, un allenatore che riportò la Fiorentina in serie A e che non ha mai nascosto il suo amore verso la città e la squadra di Firenze. Mondonico ha combattuto una lunga malattia – ha detto il consigliere PD Nicola Armentano – ed ha intrapreso una lunga battaglia come ogni giorno la combattono coloro colpiti dal cancro e, a tal proposito, non posso non rivolgere un pensiero ed un enorme in bocca al lupo ad un consigliere che con noi ha fatto un pezzetto di strada, Marco Stella che sta combattendo, con grande coraggio, questa terribile malattia. Mondonico, proprio mentre lottava contro il male, si è dato agli altri. Proprio nel momento in cui doveva pensare a se stesso è diventato ambasciatore dello sport con il CSI negli oratori, nei luoghi di aggregazione e di formazione. Ha portato lo sport nelle carceri, nei luoghi dove c'erano devianze dove ci sono persone dipendenti dall'alcool e dal gioco, ha portato lo sport, come terapia, negli ospedali. Una squadra atipica quella che allenava perché i calciatori vi restavano solo due o tre mesi, un turnover fisiologico legato alla complessità delle storie difficili di questi ragazzi. Storie di dipendenza tra droghe, alcool e gioco. Mondonico utilizzava con loro gli stessi metodi e le stesse parole con le quali si rivolgeva dalla panchina al suo bomber Riganò ed al suo capitano Di Livio E' stato un illuminato ed un Signore del calcio. Credo sia importante – aggiunge Nicola Armentano – portare avanti il progetto che ha voluto realizzare nella parte finale della sua vita. Il suo messaggio, rivolto ai soggetti fragili, dove il calcio deve insegnare a fare gol nella porta ma, soprattutto, nella vita. Firenze ha il dovere di stare dalla parte della Fondazione che porta il suo nome “Emiliano Mondonico”. Una fondazione impegnata per promuovere iniziative sociali attorno al calcio. Servirà impegno e serviranno azioni e risorse. Servirà la stessa grinta e lo stesso amore che Mondonico ha messo nella sua vita per il prossimo. Sarà una sfida difficile – conclude il consigliere Armentano – ma piena di attenzione per gli altri. E noi abbiamo il dovere di promuoverla anche in questa città. Adesso che la Fondazione “Emiliano Mondonico” è realtà spetterà non solo ai fiorentini, che hanno sempre fatto sentire al “Mondo” il loro calore, ma all'amministrazione comunale, dare un contributo per realizzare i tanti progetti educativi in programma ed essergli costantemente accanto per educare con lo sport e con questo fare gol non solo in campo ma nella vita”.